Vai ai contenuti

Menu principale:

Danze Standard

Discipline

Nelle  danze Standard troviamo il Valzer lento, il Tango,  il Valzer Viennese, lo Slow Fox Trot ed il Quick Step.

Il
Valzer Lento è l’italianizzazione del Valzer Inglese che vede rallentato il tempo, rispetto all’originale Valzer Viennese, in 3/4 con una conseguente rivisitazione dei passi in modo più ampio e lento. Si conta in 1,2,3 con il primo tempo accentato. La necessità di rallentare e cambiare i passi fu data dalla società vittoriana che non vedeva di buon occhio questo ballo di coppia chiusa.

Il
Tango è una tipica danza popolare argentina ritmo-melodica, tipica della fine dell'Ottocento. Si diffuse agli inizi del Novecento con grande successo in Europa. Reso popolare poi dal celebre ballerino Rodolfo Valentino, è caratterizzato da passeggiate ed altre evoluzioni. Codificato da una tecnica standard che lo rende più lineare e chiaro, con regole e costruzione ritmica precisi, permette l’impostazione di figure e semplici sequenze. Meno serioso, triste e silenzioso dell’originale tango argentino, certamente più sensuale e teatrale della sua variante europea, il tango standard risulta più complesso e potente, in quanto ideato per la competizione.

Il Valzer Viennese ha una lunga storia e tradizione. Nasce nella regione teutonica ma si sviluppa velocemente in tutta Europa, dove ogni nazione lo rivisita e interpreta secondo le esigenze. A Vienna trova però il suo splendore soprattutto nell’800, grazie al contributo artistico di compositori straordinari come gli Strauss, padre e figlio, e Lanner. In forma molto veloce lo si ritrova anche nel ballo liscio unificato, e nel liscio romagnolo e piemontese.

Lo
Slow Fox Trot deriva dal Ragtime, una musica nera sincopata, antenata del Jazz. Nella fase intermedia di passaggio del Ragtime verso il genere Jazz, nasce, infatti, il Fox trot che ebbe il suo massimo splendore intorno al 1915 quando fu messo a punto e poté dar vita al ballo stesso.
Nel 1914 il Fox trot fu riconosciuto dalla Societa’ Americana dei Professori di Danza e inserito nelle danze Standard. Nel 1915 giunse in Europa grazie al grande Oscar Duryea e, l’anno successivo, fu riconosciuto dalla Società imperiale del Ballo inglese. Il ballo venne semplificato abolendo chassés, salti e cambi repentini, mentre al loro posto furono inseriti movimenti più fluidi e delicati ispirati al Valzer Lento. Nacque così tutto un altro stile!
Oggi possiamo dire quindi che ci sono due stili, uno lento, lo (Slow) FoxTrot e l’altro veloce, che prende il nome di Quickstep.

Il
Quickstep è di origine inglese ed è nato intorno al 1920 dalla combinazioni di più balli come il fox trot veloce, il charleston, lo shag e altri ancora. Inizialmente la danza era molto simile al Fox trot tuttavia nel 1927, il Quickstep fu standardizzato e prese più le sembianze di un Valzer ma ballato in 4/4 o 2/4 piuttosto che in 3/4. Ha un ritmo molto sostenuto e le sue musiche attingono al genere Jazz, dato che nascono nello stesso periodo.

Le Danze Standard vengono approfondite durante il corso di Balli di Coppia svolto dagli insegnanti
Riccardo Aliffi & Claudia Arnone.

Torna ai contenuti | Torna al menu